Il Progetto

TatarannLa nostra storia, il nostro olio.

La Storia di un popolo non è narrata solo dai suoi miti o da grandi eventi, essa è altresì composta da tante piccole Storie intrecciate tra loro, quotidianità spesso ignorate o sottovalutate. Sono i singoli abitanti dell'Irpinia, infatti, ad aver fatto proprie le vallate, i monti, le colline e i pianori di questa ricca terra, attraverso il lavoro di tutti i giorni.

Questa fatica si sostanzia nell'attività agricola, che ha la sua massima espressione nella coltivazione dell'olivo, pianta introdotta dai greci e divenuta parte integrante del territorio. Un risultato ottenuto lentamente, un lavoro durato generazioni, in cui possiamo riconoscere la mano esperta dei nostri nonni e dei loro padri. Una conquista racchiusa in un nome: Tatarann, nonno appunto, espressione dialettale tipicamente irpina, scelta per rappresentare tanto la storia dell'olio di questa terra quanto quella delle mani che per secoli lo hanno prodotto. Tatarann è il nome scelto per rappresentare l'ambizioso progetto dell'APOOAT, quello cioè di far confluire la produzione olivicola di eccellenza dei tanti piccoli coltivatori irpini in un'unica offerta di qualità superiore, garantita da un rigoroso disciplinare di produzione e da un preciso protocollo di tracciabilità che attestino il valore dell'intera filiera.

Con questo la Cooperativa vuole realizzare, dunque, un prodotto unico a forte vocazione territoriale, da proporre agli amanti dei sapori irpini.



Questo sito utilizza i cookie: cliccando su OK o proseguendo nella navigazione si acconsente all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni